Contenuto principale

Informativa resa ai sensi dellart. 13 del D.L.g.s 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali.

Il Titolare del trattamento è il Comune di Strevi rappresentato dal Sindaco pro-tempore.

Modalità di trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. I dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per migliorare il servizio. L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste.

Diritti dell'interessato

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto di ottenere la conferma dell'esistenza dei dati, di chiederne la verifica dell'esattezza, dell'aggiornamento, della rettifica o integrazione (art. 7 del D.l.g.s. 196/2003).

Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati, nonché di opporsi, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Cookie Policy

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:

I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre Open Source Solutions utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Open Source Solutions non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; Open Source Solutions a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di Open Source Solutions si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.

Cookies essenziali:

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni:

Da dispositivo mobile:

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.

Denominazione Ente: Comune di Strevi

Codice Univoco ufficio: UFCO9Q

Nome dell'ufficio: Uff_eFatturaPA

Cod. fisc. delservizio di F.E.: 00432270064

Ultima data validaz. del c.f.: 08/08/2014

Data di avvio del servizio: 31/03/2015

Regione dell'ufficio: Piemonte

Provincia dell'ufficio: AL

Comune dell'ufficio: Strevi

Indirizzo dell'ufficio: Piazza Matteotti, 8

Cap dell'ufficio: 15019

La Legge 244/2007 (Finanziaria 2008), modificata dal Decreto Legislativo 201 del 2011, ha istituito l'obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione (articolo 1, commi 209-214). Sulla base di tale previsione, la Pubblica Amministrazione non potrà più accettare le fatture in forma cartacea, né procedere al relativo pagamento.
L'obbligo decorre a partire dal 6 giugno 2014 per Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e dal 31 marzo 2015 per i restanti enti nazionali. A partire dai tre mesi successivi a queste date, le P.A. non potranno procedere al pagamento, neppure parziale, fino all'invio del documento in forma elettronica.

Tutte le informazioni utili sulle tematiche, la normativa di riferimento, la documentazione tecnica sulla fattura elettronica, le modalità di trasmissione e i servizi di supporto e assistenza, sono disponibili sul sito www.fatturapa.gov.it, dedicato esclusivamente alla fatturazione elettronica verso le Pubbliche Amministrazioni.

Soggetti interessati

Gli utenti coinvolti nel processo di fatturazione elettronica sono:

  • gli operatori economici, cioè i fornitori di beni e servizi verso le PA, obbligati alla compilazione/trasmissione delle fatture elettroniche e all'archiviazione sostitutiva prevista dalla legge. Va precisato che le fatture emesse dagli intermediari per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi e per la riscossione mediante modello F24 sono, al momento, derogate dagli obblighi;
  • le Pubbliche Amministrazioni, che devono effettuare una serie di operazioni collegate alla ricezione della fattura elettronica;
  • gli intermediari (banche, Poste, altri intermediari finanziari, intermediari di filiera, commercialisti, imprese ICT), vale a dire soggetti terzi ai quali gli operatori economici possono rivolgersi per la compilazione/trasmissione della fattura elettronica e per l'archiviazione sostitutiva prevista dalla legge. Possono servirsi degli intermediari anche le PA per la ricezione del flusso elettronico dei dati e per l'archiviazione sostitutiva.

Procedura

La legge ha stabilito che la trasmissione delle fatture elettroniche destinate alle Amministrazioni dello Stato deve essere effettuata attraverso il Sistema di Interscambio (SdI). Le modalità di funzionamento dello SdI sono state definite con il decreto ministeriale 3 aprile 2013, n. 55.

Per i fornitori - con sede in Italia - il processo di fatturazione elettronica verso le PA prevede:

  1. predisposizione della fattura in formato XML secondo lo standard pubblicato sul sito FatturaPA;
  2. firma della fattura con firma elettronica qualificata o digitale da parte del fornitore o di un terzo soggetto delegato; invio della fattura al Sistema di interscambio (SdI), mediante uno dei canali previsti dalle Specifiche tecniche dello SdI (PEC, FTP, cooperazione applicativa), che provvede alla consegna della fattura all'ufficio destinatario della PA;
  3. ricezione delle notifiche e dei riscontri inviati dallo SdI a fronte dell'esito della trasmissione della fattura; conservazione secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

In fase di compilazione è obbligatorio l'inserimento del codice ufficio della PA (Codice Univoco di Fatturazione) destinatario di fattura elettronica, reperibile sul sito web nella Scheda dell'ente.
Oltre ai dati fiscali obbligatori ai sensi della normativa vigente devono essere altresì inseriti i codici CIG e CUP secondo quanto previsto dall'art. 25 del DL n. 66/2014.

Il clima, i terreni, l'altezza e la conformazione delle colline, che influiscono sulle caratteristiche delle uve e del vino, hanno portato Strevi ad occupare un posto importante nel mondo del Moscato. Il nostro paese, così come i comuni circostanti, potrebbe infatti ambire ad una proprio Denominazione d'Origine Controllata (D.O.C.) o quantomeno al riconoscimento ufficiale di una sottodenominazione.

Senza dubbio, la luminosità e l'altimetrica compresa tra 160 e 250 metri s.l.m. alla quale si somma un elevato accumulo del calore nel corso dell'anno fanno sì che la maturazione delle uve sia anticipata di 2-3 settimane rispetto ad altri vitigni, ottenendo così un moscato più carico e ricco di aromi molto raffinati.

Raffinatezza che si incontra anche nella Valle Bagnario, conosciuta per il Passito di Moscato e sino ad una decina di anni fa chiamata ironicamente "valle degli sceicchi", perché i viticoltori che possedevano vigne su questi terreni erano i più ricchi della zona. Per produrre il Moscato Passito della Valle Bagnario vengono scelti i fiori della vendemmia (effettuata rigorosamente in cassetta), ovvero i grappoli più sani  e si sistemano su graticci ad appassire. A novembre si pigiano e si mettono a fermentare con parte delle bucce, pulite dei vinaccioli e delle scorie. Anche se i moderni tecnici sorridono di questa pratica, si continua ad utilizzarla perché... in Valle si è sempre fatto così!

Nonostante le caratteristiche uniche e il legame con la tradizione, il Passito di Valle Bagnario rischiava di scomparire: troppo lavoro, una remunerazione scarsa rispetto all'impegno, troppo anziani i viticoltori rimasti. Ma per fortuna, grazie all'impegno dell'Amministrazione Comunale, il Ministero delle Politiche Agricole e forestali con Decreto 6 luglio 2005 ha riconosciuto la D.O.C. per il Vino Passito di Moscato "Strevi". In seguito è stato fondato un Consorzio che riunisce tutti i produttori e ed è partita una serie di sperimentazioni e degustazioni per arrivare a capire quali siano le tecniche più efficaci per ricavare un grande vino.

VITIGNI

  • Moscato
  • Brachetto
  • Dolcetto
  • Barbera
  • Cortese

VINI D.O.C.G.

  • Asti
  • Moscato d'Asti
  • Brachetto d'Acqui

VINI D.O.C.

  • Dolcetto d'Acqui
  • Cortese dell'Alto Monferrato
  • Barbera d'Asti
  • Barbera del Monferrato
  • Vino Passito di Moscato "Strevi"

De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine)

Dodici prodotti alimentari possono fregiarsi del marchio De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine) rilasciato dal Comune di Strevi nell'ambito dell'iniziativa destinata a sostenere il patrimonio di tradizioni, cognizioni ed esperienze relative alle attività agroalimentari del paese.

La Commissione Comunale presieduta all'epoca dal Sindaco Tomaso Perazzi e composta da esperti designati dall'Ispettorato Provinciale dell'Agricoltura di Alessandria, dall'ASL 22 nonché dalle rappresentanze sindacali del settore artigianato, agricoltura e commercio ha, infatti, provveduto a selezionare le richieste avanzate dai produttori locali interessati all'iniziativa di Luigi Veronelli, il noto cultore della buona cucina e del buon vino.

Dal torrone agli amaretti, dalla pasta fresca ai grissini, dalla focaccia alle torte di nocciola, sino ad arrivare allo "Zabaione al moscato di Strevi", prodotto dalla Pro Loco e, da anni, offerto in occasione di manifestazioni  promozionali ed eventi culinari.

A tutela dei consumatori, tutti i produttori che utilizzeranno il marchio De.C.O. dovranno  rispettare i disciplinari, restrittivi e vincolanti, approvati dalla Commissione.

Prodotti e ditte promossi a marchio De.C.O.

  • PASTICCERIA CHIODO MICHELA: Torrone friabile "Chiodo", Torrone morbido "Chiodo", Amaretti di Strevi "Chiodo", Torta alla nocciola;
  • PASTA FRESCA  DI LIA E PIERA: Pasta fresca "Regina di Strevi"
  • PANETTERIA  PASTICCERIA PESCE: Torta "Campagnola", Canestrini, Torta di nocciole, Amaretto Pesce "Tutta mandorla", Grissini stirati a mano all'olio di oliva, Focaccia di Strevi;
  • PRO LOCO STREVI: Zabaione al moscato di Strevi
  • Proloco
    Presidente Cristina Mattioli
    tel 3393583619
  • Sei di Strevi se...
    Presidente Vallenzisi Roberto
  • Lunamenodieci
    Presidente Giorgio Carelli
  • Confraternita SS Trinità
  • Confraternita SSAnnunziata e del Suffragio